Aiello del Friuli

Ambiente: lavori Val Rosandra, Cassazione assolve Ciriani

La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza della Corte D'Appello di Trieste che aveva condannato a sei mesi e 18 mila euro di ammenda l'ex vicepresidente della Giunta regionale Luca Ciriani (Fdi-An), processato per un presunto danno ambientale legato a lavori di disboscamento in Val Rosandra. Lo ha reso noto l'avvocato Cristina Belletti, difensore di Ciriani: "Siamo contentissimi - ha detto all'ANSA - perché è la fine di un incubo che era giunto ormai al sesto anno. Ritenevamo la sentenza d'appello ingiusta, soprattutto per ragioni procedurali, e la Cassazione ci ha dato ragione". La sentenza di secondo grado aveva ribaltato quella di assoluzione emessa dal tribunale di Trieste, nei confronti non solo di Ciriani ma anche dell'ex capo della Protezione civile regionale, Guglielmo Berlasso, e di due funzionari. La vicenda riguardava lavori eseguiti nel marzo 2012, su richiesta dell'amministrazione comunale, che avevano suscitato proteste in particolare da parte di associazioni ambientaliste.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie